Mostra virtuale Carceri di invenzione

Un progetto di mostra virtuale dal laboratorio di Arti visive realizzato con i detenuti del Carcere di Rebibbia Nuovo Complesso di Roma a cura di Alessandro De Nino

La mostra, che al momento si compone di 4 sezioni, ripercorre attraverso sketch, disegni, dipinti, animazioni, le produzioni culturali del Centro Studi Enrico Maria Salerno con i detenuti artisti di Rebibbia. Il percorso è in continua evoluzione e si aggiornerà nel tempo con le nuove produzioni.

La visita guidata inizia con l’ingresso alla “Città Dolente” con i ritratti dei detenuti interpreti dello spettacolo “Dalla città dolente” di Fabio Cavalli, inserti dei principali canti con la traduzione nei dialetti di origine dei detenuti e gli sketch sulle pagine del copione dello spettacolo.

Seguono i disegni apparsi nel cortometraggio “Naufragio con spettatore”, cortometraggio girato a Rebibbia nel 2016, menzione speciale Premio Migrarti alla 63° Mostra del Cinema di Venezia, per passare ad una selezione di “Icone” del Cinema nella raccolta Icons.

L’ultima sezione della mostra “Carceri di invenzione” raccoglie i più recenti disegni, dipinti e animazioni prodotti a seguito del lockdown.